Un sorriso smagliante apre tutte le porte

E già: avere denti bianchi è un passepartout, come mostrava la fortunata pubblicità di un dentifricio sbiancante in onda qualche tempo fa. Un sorriso smagliante è sinonimo di buona salute e di una predisposizione amichevole verso il prossimo. Vi sono studi che dimostrano come sorridere aiuti a stabilire relazioni e ad ottenere più facilmente ciò che si chiede.

I denti hanno una funzione comunicativa molto importante nella società umana: a differenza degli animali, che comunicano spesso aggressività mostrando la dentatura, gli uomini offrono istintivamente la loro apertura verso gli altri. Gli antropologi ipotizzano che con il sorriso, prima ancora che con la parola, i primi uomini riuscissero a cementare alleanze e stringere accordi.


Oggi avere denti bianchi è un’esigenza prevalentemente estetica: i canoni di bellezza impongono una dentatura priva di macchie e di un bianco smaltato piuttosto luminoso. Tuttavia, specie in merito alla luminosità, questa moda può risultare deleteria, in quando si rischia di abusare di sbiancanti aggressivi e di prodotti chimici che alterano il naturale colore dei denti.

Non tutti infatti hanno la dentatura dello stesso colore: una lieve patina giallognola può non essere indice di patologie della bocca, ma semplicemente della composizione dello strato superficiale dello smalto dentario. Spesso però si possono riscontrare degli scolorimenti e delle macchie, in particolar modo nella parte cosiddetta del sorriso.

Le ripercussioni sociali di un sorriso non perfetto possono essere molto gravi: si tende a sorridere di meno, si evita di parlare con gli altri (per paura di essere guardati in bocca) e si ha un generale atteggiamento di chiusura e di scarsa stima in se stessi.

I moderni sistemi di sbiancamento dentale vengono in aiuto proprio a questi soggetti, che sono moltissimi anche se non lo ammettono. Per sbiancare i denti si possono scegliere varie opzioni e vari prezzi, con conseguenti variazioni nei tempi del trattamento e nel risultato finale.

Vi sono metodi casalinghi ed altri naturali, ma il più efficace e costoso resta il trattamento sbiancante del dentista: con una sola seduta si possono guadagnare diversi gradi di bianco e rimuovere completamente le macchie presenti sui denti, quale che sia la loro natura.

Se, infatti, la patina giallastra piuttosto uniforme è spesso dovuta ad una digestione faticosa, di cui i denti gialli possono essere un indicatore, le macchie sui denti possono essere dovute sia al tartaro, specie negli interstizi dentali, sia a cibi e bevande che tendono a macchiare.

Particolarmente sconsigliati in tal senso sono il tè, il caffè, le bevande colorate in genere ed il fumo di sigaretta (e non solo perché macchia i denti!). Se si rientra in questa categoria, allora può essere sufficiente, per riacquistare il colore naturale della dentatura, ridurre o eliminare l’uso di queste sostanze: la pulizia regolare ed un buon dentifricio ad azione sbiancante potrebbero bastare.

2 commenti:

  1. io uso il led e L’effetto si vede subito dopo il 2° minuto della procedura con la luce blu del LED e dopo 21 minuti i miei denti sono notevolmente più bianchi.

    http://benesseretop2000.blogspot.it/2015/03/lo-sbiancamento-dentale.html

    RispondiElimina
  2. Ho visto il vostro commento su EuroCalcio24.com. In quei termini, non è possibile pubblicarlo, ma può contattarmi a direttore@eurocalcio24.com

    RispondiElimina